Recensioni/Recensioni Film

Like Crazy. 2011. Drake Doremus

di Stefano Bagnacani

.

Uno di quei film indie a righine, dove lui incontra lei, ma c’è un problema. Ogni tanto ci vuole. Specie d’inverno. Lui è di L.A. ma non sembra, lei inglesina diafana, un po’ naif. Sono studenti e gli studenti, si sa, da che mondo è mondo,  si innamorano.   Poi la visa di lei scade, il ritorno in Inghilterra inevitabile, quindi poi tutti i casini dell’ amore a distanza, gli aerei, l’altro lui, l’altra lei,  le telefonate, la notte, tardi. Un film a basso budget e ad alta sincerità,  del genere Sundance-sentimentale, che non smette mai di piacerci, e quando lo sarà vorrà davvero dire che siamo vecchi.  Birre,  Macbook, addii all’aeroporto, occhiaie da pianto, sale d’aspetto, Londra, i baci, Graceland di Paul Simon. Tutto il contrario di un film con Vaporidis.  Una grande storia a bassa audience, per puri di cuore.

Film sulla distanza, sul suo attrito, sull’amore, sul suo raggio.  Uno di quei film che si vedranno per forza in 13 pollici (16 per i più ricchi), perché al cinema non esce, ma da che mondo è mondo si sa, i puri di cuore scaricano dai torrent alla grandissima.

Il dvx è molto poetico come formato, ma d’altronde nemmeno i naufragi sono più quelli di una volta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...