Recensioni/Recensioni Film

Brighton Rock. Rowan Joffe. 2010

di Stefano Bagnacani

.

Non è la Brighton dei negozi monomarca e dei ristoranti etnici. Sono gli anni sessanta, ma Blow Up e la swinging London sono lontani anni luce. Sono stanze (male) ammobiliate, con bagno e cucina, stufette elettriche e muri che sanno di umido. C’è Sam Riley, quello di Control, criminale  da poco, di quelli che non faranno mai  soldi veri. E c’è  lei, Rose, la cameriera coi tipici sogni da cameriera: il vero amore e il vestito della vetrina.

Il dramma, l’amore, la  morte, le spie, (la storia è adattata da sua maestà  Graham Green). Cinema nè più nè meno. I mods e i rockers che si ammazzano, con pietre e serramanico, le vespe che scintillano, storie di un’Inghilterra che non esiste più, e che forse non è esistita mai per davvero.

Non si salva nessuno, come in tutte le storie che vale la pena seguire fino alla fine. Whisky scadente e umidità, fughe pestaggi sogni di riscatto, 45 giri: di motivi per vedere sto film, ce ne sono un tot. Spero di avervi convinto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...